Via Caduti sul Lavoro sembrava Kabul, intervento per riparare buche e i residenti ringraziano

"La strada di via Caduti sul Lavoro fino a qualche giorno fa poteva essere paragonata alla più dispersa strada di Beirut, Kabul, Afghanistan, dopo aver ricevuto il rastrellamento da parte di caccia bombardieri.

Per un anno intero le circa 20 famiglie residenti e gli uffici in loco, per poter arrivare nelle proprie abitazioni o posti di lavoro, dovevano fare attenzione a come percorrere la strada per preservare la propria auto. Solo i più fortunati possessori di auto rally o moto cross riuscivano a divertirsi. Via Caduti sul Lavoro di sicuro non è una strada principale e non si snoda nel centro storico, ma non per questo deve essere abbandonata al proprio destino. Come residenti di questa via siamo contenti dell’attenzione ricevuta da parte dell’amministrazione comunale; contenti di aver ricevuto l’asfalto per coprire le buche, poter camminare a piedi o in auto in tutta tranquillità, senza dover fare attenzione ad evitare una buca grande per finire in una più piccola. In primis il nostro ringraziamento va a Stefano Mellea, presidente del movimento AlPoCat che non appena è stato chiamato da noi residenti si è reso subito disponibile mettendosi a lavoro per risolvere questa situazione che andava avanti da almeno un anno. Un ringraziamento va anche all’assessore Longo, che chiamato dal movimento AlPoCat e portato sul posto per far vedere la situazione, ha subito mobilitato la macchina amministrativa. Non ci resta che dire, meglio tardi che mai, ma sicuramente le prossime volte se dovesse servire sappiamo che in città esiste un movimento che battaglia e cerca di risolvere i problemi dei cittadini catanzaresi". 

Scrivi commento

Commenti: 0
 Via Lungomare  88100 Catanzaro
Via Lungomare 88100 Catanzaro