ALPOCAT: VIA MARTIRI DELLE FOIBE E VIA EZRA POUND IL GIUSTO RICONOSCIMENTO AL NOSTRO AGIRE QUOTIDIANO ED ALL'IMPEGNO DI TUTTA LA COMUNITA' MILITANTE CATANZARESE

L’associazione culturale Al.Po.Cat. ritornare a parlare in merito alla targa commemorativa dedicata ai martiri delle Foibe collocata nei pressi dei giardinetti Nicholas Green, sul Corso Mazzini di Catanzaro.

Se qualche tempo addietro figli di nessuno l’avevano imbrattata, due giorni fa il comune ha deciso, presumibilmente su segnalazione di qualche privato cittadino “infastidito” dalla sua presenza, di toglierla dall’angolo di giardino dove era stata collocata.

La targa, è giusto dirlo, non aveva tutte le carte in regola per essere collocata dall’associazione all’interno dei giardinetti che sorgono nella zona centrale del Corso Mazzini, ma proprio per questo rappresentava una provocazione e un atto di protesta per il silenzio delle istituzioni catanzaresi nei confronti di una memoria storica sempre taciuta e che solo negli ultimi tempi sta venendo a galla.

Il gesto ha valenza ancor più di protesta pensando alle diverse richieste protocollate e presentate da Al.Po.Cat. al comune di Catanzaro in passato, con le quali si richiedeva di intitolare una via, una piazza o un’area alle vittime del massacro perpetrato ai danni di migliaia di Italiani sul finire della seconda guerra mondiale ed una via al all’economista, saggista e scrittore Ezra Pound, richieste che non hanno mai trovato un riscontro o semplicemente una risposta. Fino ad oggi perlomeno.

Infatti, giunge a termine un lungo iter burocratico che da diverso tempo, assieme a tutta la comunità militante del Capoluogo, ci ha visti  impegnati in prima persona nell'ottenere queste intitolazioni.

All’unanimità,arriva il via libera della Commissione Toponomastica del Comune di Catanzaro che ha inteso rimandare l'intitolazione in attesa di individuare "aree di circolazione CONSONE alle loro figure (Martiri delle Foibe ed Ezra Pound)". Non possiamo che complimentarci con i membri della commissione che, con grande onestà intellettuale, hanno di fatto riconosciuto l'imponente figura di Ezra Pound e una delle pagine più tristi della storia italiana rappresentata dall'eccidio delle "Foibe" da parte dei partigiani comunisti titini.In attesa di individuare una via o piazza "consona" da dedicare ad Ezra Pound suggeriamo all'amministrazione comunale di Catanzaro di dedicare ai "Martiri delle Foibe" una targa o un monumento commemorativo nei giardinetti antistante Piazza Grimaldi, tra le altre cose luogo storico della memoria della giovane destra catanzarese. Si spera a questo punto che il buon senso prevalga e che anche un’importante porzione della nostra città possa ricordare tale eccidio e siamo certi che i consiglieri comunali sensibili all'iniziativa, sapranno, in tempi brevissimi, adoperarsi per raggiungere l'obiettivo.

 

Consideriamo positivo che il tutto si sia verificato in prossimità di quel 25 aprile che, oramai, necessita essere superato perchè chi ha combattuto per la propria Patria e le proprie idee non può e non deve essere considerato un italiano di serie "B".

Scrivi commento

Commenti: 0
 Via Lungomare  88100 Catanzaro
Via Lungomare 88100 Catanzaro