CALABRIA10FEBBRAIO: CATANZARO RICORDA I MARTIRI DELLE FOIBE.

Foibe: Io non Scordo, è lo striscione che ha aperto la manifestazione organizzata nel Giorno del Ricordo delle vittime delle foibe.

Un presidio, silenzioso e composto, che ha visto la partecipazione di giovani e meno giovani che hanno commemorato le vittime delle foibe e gli esuli istriani-dalmati. I promotori della manifestazione sono i ragazzi di C10F, Calabria 10 febbraio, un gruppo spontaneo di calabresi che si occupa di difendere e diffondere la nostra memoria storica sui tragici eventi che hanno riguardato, nel dopoguerra del secondo conflitto mondiale, i territori orientali di Istria, Fiume e Dalmazia. Dopo aver osservato un minuto di silenzio, il tutto correlato da una piazza piena di tricolori, i manifestanti si sono radunati davanti la targa situata nei giardini Nicholas Green e hanno deposto un mazzo di rose. La targa è stata apposta dal C10f dopo che negli ultimi due anni, dietro le varie e ripetute richieste inoltrate all'amministrazione comunale, vi è stato un "silenzio" e un nulla di fatto sull'intitolazione di una via della città agli Italiani vittime dell'odio della dittatura titina comunista.
A Catanzaro, come nel resto della nostra Italia, persiste un muro eretto da chi vuole nascondere e insabbiare questa tragica pagina storica, per questo il C10f invita i cittadini ad unirsi in questa battaglia di Verità per rendere onore a tutti quegli italiani che hanno pagato con la loro vita per difendere la libertà.

Scrivi commento

Commenti: 0
 Via Lungomare  88100 Catanzaro
Via Lungomare 88100 Catanzaro