Regionali, Alpocat:vince il partito della scheda bianca

Una protesta, spontanea e disorganica, contro il clientelismo il malaffare e la politica al servizio dei poteri forti e delle lobby quella di chi non è andata a votare 

CatanzaroInforma.it: Regionali, Alpocat:vince il partito della scheda bianca CatanzaroInforma.it: Regionali, Alpocat:vince il partito della scheda bianca

Alle elezioni regionali 2014: il nuovo partito della Nazione si chiama partito della Scheda Bianca.La constatazione è dell'associazione Alpocat che in una nota scrive
£"Piombano in un lunedi di autunno i risultati delle consultazioni regionali 2014, vittoria della coalizione del centro sinistra guidato dal “gattopardo” Oliviero e totale debacle del centro destra di Wanda Ferro. Tiene la cordata NCD-UDC e i grillini quasi influenti in questa tornata regionale. Le “finte” opposizioni, vedi SEL e FDI, non pervenute e ne pagano le giuste conseguenze. Il vero dato politico, che ci preme analizzare, è l’unica vittoria consolidata: il partito della scheda bianca. Il 56 % dei calabresi ha detto no al passato. Una protesta, spontanea e disorganica, contro il clientelismo il malaffare e la politica al servizio dei poteri forti e delle lobby. Una totale sfiducia contro chi continua indisturbato a distruggere la nostra Terra e chi continua a coltivare il proprio orticello, fatto da interessi personali o dei soliti comitati d’affare, sulle spalle di una Calabria con il record di disoccupazione. Una campagna elettorale dai riflettori bassi, dovute anche alla totale mancanza di idee e di programmi ma soprattutto di Uomini dediti al bene comune e al servizio della gente e del territorio. Avremmo preferito che questo voto di protesta fosse stato espresso con la tecnica dell’annullamento della scheda elettorale ma il segnale verso il “potere” è stato ben compreso da tutti. Noi di AlPoCat invitiamo questo popolo dell’astensione di tramutare questo segnale “passivo” in un vero e proprio attivismo. Costruire l’alternativa si può e bisogna tornare a vivere la propria città, la propria regione, scendendo in piazza e nelle strade con le bandiere della Identità e della Comunità. Essere uniti, non limitandoci ad una mera protesta, e canalizzare le energie positive verso un unico obiettivo: il nostro futuro. Elaborare idee e programmazioni supportate da Uomini, leali, validi e coraggiosi pronti a combattere questo esercito di nani grigi che riempiono i palazzi del potere. Non tutto è perduto anzi la partita è aperta, i calabresi devono tornare a sognare e lanciare una nuova sfida alle stelle!

Scrivi commento

Commenti: 0
 Via Lungomare  88100 Catanzaro
Via Lungomare 88100 Catanzaro