Campetto Aldisio: Alpocat conferma, la struttura giaceva nel degrado

E confermano la disponibilità a prendersi cura gratuitamente della struttura 

CatanzaroInforma.it: Campetto Aldisio: Alpocat conferma, la struttura giaceva nel degrado

Per quanto da sempre contraria ai teatrini mediatici ai quali i nostri politicanti catanzaresi ci hanno abituato, l’associazione culturale Al.Po.Cat. non può rimanere in silenzio nel caso si metta in dubbio la propria veridicità e onestà, specie in merito alla problematica sollevata intorno al campetto della scuola Aldisio di via Jannelli". Si legge nella nota di controreplica di Alpocat alla Scuola Calcio Giallorossi 87 in merito al campetto dell'Aldisio. "Senza ricorrere a comunicati fiume - prosegue il comunicato - Al.Po.Cat. conferma quanto prima scritto, ossia che il campetto giaceva in condizioni di degrado e di sporcizia, a testimonianza di ciò fotografie e scatti ne sono la prova (si mette a disposizione il materiale fotografico per chiunque ne fosse interessato assieme alla lista di opere svolte). Si conferma l’aiuto da parte della “A.S.D. Scuola Calcio Giallorossi ’87”, ringraziata nell’occasione, per il ripristino di alcuni accessori, per quanto delle porte saldate ci sembrano il minimo che un’associazione sportiva possa fare quando per tutto l’anno decine di bambini giocano e corrono all’interno di un’area sportiva. Si sottolinea che nessuna critica è stata fatta nei confronti della suddetta scuola calcio e che nel comunicato è ben chiaro ed evidente che non si parla di denaro pubblico destinato alla Scuola Calcio Giallorossi ’87. L’associazione culturale Al.Po.Cat.- si legge ancora - non ha bisogno di pubblicità, slogan o sponsorizzazioni, senza avere profitti o giovamenti si è semplicemente messa a disposizione nella pulizia e bonifica del campo sportivo indipendentemente dal Memorial Sergio Ramelli svoltosi fino agli inizi di Giugno, credendo di aver apportato una miglioria all’area e dando giovamento alla scuola calcio stessa e agli utenti del quartiere. La mancanza cronica di strutture e impianti sportivi è un problema tristemente noto ai cittadini catanzaresi, da qui il concetto di “riappropriarsi” delle aree presenti sul proprio territorio e farle proprie, senza aiuti o accordi politici, figurarsi dunque se nell’obiettivo di Al.Po.Cat. ci sia quello di “impossessarsi” di un campetto di calcio per privarne l’uso alle realtà già esistenti! L’idea dell’associazione rimane invariata, recupero degli spazi cittadini per i cittadini stessi, ripetendo l’offerta di mettersi a disposizione nella gestione del campetto presente all’interno della Scuola Aldisio, se in questo qualcuno ci vede del marcio è certo forse che ciò faccia parte di una logica tipicamente catanzarese che non crede che tali iniziative possano essere legate semplicemente all’amore per la propria città e non a squallidi interessi. Si rimanda al mittente lo sdegno, le inesattezze e i dubbi in merito le attività di Al.Po.Cat., aggiungendo che, come da regolare prassi, l’associazione culturale Al.Po.Cat. ha presentato richiesta di gestione del campetto presente all’interno della scuola Aldisio al Sindaco Sergio Abramo e all’Assessore allo Sport Gianpaolo Mungo. In caso di esito positivo- conclude Alpocat - l’associazione sarà più che contenta di essere onorata dell’incarico, al contrario faremo notare, in pieno stile Al.Po.Cat. e come già accaduto per altre problematiche di Catanzaro, eventuali situazioni legate allo stato di abbandono, degrado e pulizia del campetto".

Scrivi commento

Commenti: 0
 Via Lungomare  88100 Catanzaro
Via Lungomare 88100 Catanzaro