Campetto Aldisio: Alpocat porge una mano per la gestione gratuita

Dopo il Memorial Ramelli l'associazione si propone per non far cadere la struttura nel dimenticatoio

E’ terminato ieri martedì 04 Giugno il “4° Memorial Sergio Ramelli” vinto quest’anno dalla compagine “Elettrauto Pino Bruni” ai danni della squadra avversaria “Il Telefonino”, arrivata seconda dopo una sfida giocata a ottimi livelli. Terzo e quarto posto invece per gli “Ultras 1973” e il “Caffè Calabrese”, mentre i primi classificati, dopo questo successo, voleranno con un biglietto di andata e ritorno verso la Spagna. Il torneo è stato un modo, oltre per ricordare lo sfortunato militante del Fronte della Gioventù scomparso tragicamente nel 1975, per creare aggregazione tra i giovani del centro di Catanzaro che, sia da spettatori sia da partecipanti, hanno gremito il campetto sportivo della scuola Aldisio di via Jannelli. Alla premiazione finale del torneo è intervenuto anche il Consigliere Comunale Andrea Amendola che al momento di consegnare le coppe ai finalisti si è congratulato con gli organizzatori, oltre che per lo svolgimento del torneo, anche per l’ottima iniziativa di recupero dell’area sportiva augurandosi, indipendentemente da chi gestirà il campetto, che non torni a essere un angolo dimenticato di Catanzaro. E’ da rilevare, infatti, che l’associazione culturale Al.Po.Cat., oltre a strutturare il campionato con otto squadre partecipanti e curare tutti i dettagli a esso legati, ha avuto il merito di riqualificare un’area sportiva lasciata, negli ultimi mesi, in uno stato di completo abbandono e degrado. Al.Po.Cat., in maniera indipendente e a proprio carico, ha bonificato l’intera struttura da sporcizia, rifiuti e sterpaglie, ripristinato le attrezzature sportive (porte, reti e recinzioni perimetrali) e riverniciato spalti e muretti oramai ricoperti da graffiti e vernice. Un’iniziativa, oltre per disputare al meglio il torneo in questione, anche per consegnare un ambiente nettamente più salubre e sicuro ai giovani pulcini della scuola calcio “A.S.D. Giallorossi 1987” che solitamente si allenano all’interno della struttura, ma anche a tutti i piccoli bambini del quartiere che solitamente sfruttano il campetto per giocare, crescere e divertirsi in compagnia. Proprio per questo motivo l’associazione culturale Al.Po.Cat. - si legge in una nota della stessa associazione -  ha deciso di presentare al Sindaco Sergio Abramo e all’Assessore allo Sport Gianpaolo Mungo una richiesta formale di gestione dell’intero impianto prendendo in carico tutti i costi di base per un mantenimento decoroso dell’intera struttura. L’idea è di rilevare in maniera autonoma, e non a fini di lucro, un angolo di città trascurato per riconsegnarlo alla cittadinanza e proporre la possibilità di organizzare tornei ed eventi sportivi, creare un’area sicura dove far giocare i propri figli eoffrire una piccola riqualificazione urbana in un contesto centrale e di una certa importanza. In una realtà dove nulla viene fatto, se non in cambio di profitti, Al.Po.Cat. si offre volontaria, senza chiedere fondi o aiuti pubblici, nel riprendere e donare ai cittadini uno spazio che, seppur piccolo, può diventare di grande importanza per una parte della popolazione catanzarese. In attesa si rimandano tutti gli appassionati di sport al 2014 per il “5° Memorial Sergio Ramelli”.

Scrivi commento

Commenti: 0
 Via Lungomare  88100 Catanzaro
Via Lungomare 88100 Catanzaro