Base Mishima, assolti gli 11 componenti di Alternativa Popolare

Ad agosto 2010 avevano occupato uno stabile per farlo diventare un centro sociale

CatanzaroInforma.it: Base Mishima, assolti gli 11 componenti di Alternativa Popolare

 

Assolti perchè il fatto non costituisce reato. Con questa sentenza si chiude la vicenda che ebbe inizio il 29 agosto del 2010 quando undici esponenti del movimento Alternativa popolare avevano occupato uno stabile in via Bambinello Gesù. Sono stati assolti Vincenzo Marino, Stefano Mellea, davide squillace, Marzia Ruggiero, Antonio Alfieri, Danilo Romeo, Guido Russo, Giuseppe Capicotto, difesi dall'avvocato Alessio Spadafora, Raffaele Arabia difeso dall'avvocato Michele De Cillis, Matteo calabrese difeso da Domenico pietragalla e Matteo Mangone difeso da Eugenio Perrone.Base mishima era stato il nome dato al progetto che era quello di occupare uno stabile abbandonato per farne un centro sociale.

Scrivi commento

Commenti: 0
 Via Lungomare  88100 Catanzaro
Via Lungomare 88100 Catanzaro